PRODUZIONI

2024

2023

Naked Monkeys club tour è una campagna di sensibilizzazione contro lo sfruttamento e la violenza sugli animali, dove l’arte di fare musica sposa l’arte circense. 
“C’è un circo che non sanguina. Né fruste né cerchi di fuoco da attraversare. Non ci sono orsi che saltellano in gonnellino né scimmie che pedalano su bici ad una ruota. Non ci sono tigri e leoni ammansiti dai tranquillanti e neanche serpenti che si sollevano ipnotizzati da musiche. Il circo con animali, tradizione che vede le sue origini addirittura ai tempi dell’antica Roma, non ha più ragione di esistere. Si sperimentano da anni strade nuove per offrire al pubblico uno spettacolo circense finalmente libero dallo sfruttamento degli animali. Una tradizione che sembra aver perso la sua linfa vitale, senza più energie e, soprattutto, completamente superata da un’etica diffusa e condivisa che considera inammissibile perseverare con lo sfruttamento animale solo per produrre un ipotetico divertimento. Da anni ormai si levano voci contro il circo che sfrutta gli animali in nome del divertimento da offrire al pubblico. Con un numero sempre maggiore di persone che abbracciano un’etica che reputa inammissibile continuare a usare gli animali per questo scopo, l’idea tradizionale di circo appare in crisi, o almeno messa in forte discussione.”

Sono molti gli artisti e i live club che hanno aderito all’iniziativa e che contribuiscono così a divulgare un importante messaggio a sostegno di questa nobile causa.

La visione e il progetto di PETROLINI CARD’S è quello di un circo come spazio di interazione tra le arti del circo contemporaneo la street art e la musica dal vivo . Ettore Pasquale Antonio Petrolini (Roma,12 gennaio1884 – Roma,29 giugno1936) attore, cabarettista, cantante, drammaturgo, sceneggiatore, compositore e scrittore italiano, specializzato nel genere comico. È il punto di riferimento e la suggestione dell’idea. Sempre attento e sensibile alle periferie e agli ultimi Petrolini “attraversa i confini” e “rompe i margini” Insuperabile interprete della beffarda anima romanesca, della quale diede a teatro i saggi più saporiti, in un succedersi impetuoso di abili motti, battute, tu per tu col pubblico, di corrosive macchiette che a volte toccavano il carattere. L’obiettivo del progetto è proprio conoscere e “rivivere”, in veste contemporanea l’uomo Ettore Petrolini e il suo particolare percorso artistico.

Cabaret di circo contemporaneo nel quale il pubblico verrà coinvolto in una atmosfera magica e leggera con riferimenti alla cultura del nuovo circo contemporaneo, comprensibile per sua natura ad un pubblico dai 3 ai 99 anni, di ogni provenienza ed estrazione sociale. Danza, musica e circo contemporaneo in un’atmosfera totalmente psichedelica. 

Produzione che mette insieme il circo contemporaneo il teatro la danza e la musica dal vivo e l’arte equestre. Tre professionisti e riserve olimpiche del dressage a cavallo si esibiscono in uno spettacolo fantastico portando il pubblico in un viaggio dove il filo conduttore è il luna park o meglio la giostra del carosello. 

Il Carrousel Cassè ha fatto il suo debutto al Festival Cheval Passion ad Avignone a marzo, e si è di nuovo presentato a novembre a Fieracavalli di Verona.

2022

Regia di Alberto Longo e Valerio Longo
Coreografia Valerio Longo
Assistente alla regia Guglielmo Bartoli 
Valerio Longo ed Alberto Longo scelgono di celebrare, in occasione del bicentenario della morte – che avvenne a Venezia nell’anno 1822 – Antonio Canova scultore e pittore, maestro italiano del Neoclassicismo. Una nuova produzione che, nella commistione tra l’arte del circo, la danza e il teatro diventa archetipo dell’incontrarsi, fondersi e contaminarsi per trovare un linguaggio capace di arrivare nel profondo, capace di costruire una verticalità espressiva più spinta e plasmare contaminazioni multidisciplinari nella contemporaneità del gesto dell’artista di circo, così come il gesto della danza, come la voce dell’attore teatrale. 

Torna in alto